RSS Feed Seguici su Facebook Seguici su Google+ Seguici su Twitter

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Prossimi eventi

No current events.

HomeNotizieLa voce degli UtentiUFOpolitica, Guru e Santoni

UFOpolitica, Guru e Santoni

Questo articolo non è una ricerca e, forse, secondo molti di voi, non era  necessario lo scrivessi, visto che tratta esclusivamente un discorso che riguarda il panorama politico-ufologico che non dovrebbe rispecchiare lo status di chi è appassionato ricercatore di fenomeni collegati all' Ufologia..

Invito le persone coerenti e veramente motivate alla pura e semplice ricerca, a non leggere questo articolo evitando così di sprecare risorse mentali utili, come sto facendo io in questo momento ( purtroppo è capitato spesso in questi anni )per rispondere a qualcuno e per chiarire alcune posizioni in un contesto di becera politica sollevata da gruppetti di fans o individui più o meno conosciuti.

Tutto questo possiamo raggrupparlo sotto la voce “ufo politica”,che non  è troppo dissimile da quella portata avanti dai partiti, da quella economica o mondiale, politica che dovrebbe rispecchiare gli interessi di tutti e che invece ci rincorre,ci attanaglia e ci soffoca regalandoci spettacolini da baraccone che dimostrano quanto di più sporco c'è nel tentare di accaparrarsi tutto a spese degli altri, lavorando alle spalle delle persone, spargendo infamie e falsità.
In questo settore che chiamiamo “ufologico”, militano molti personaggi dai più ai meno noti.
Molti di loro tentano di emergere creando all'interno di questa categoria, dei settori ben distinti come ad esempio quelli che riguardano gli avvistamenti di oggetti volanti sconosciuti,quelli che studiano i cerchi nel grano,quelli che ricercano nella paleoastronautica o nei dipinti e quelli che studiano i rapimenti alieni.
Naturalmente posso affrontare solo argomenti che riguardano il mio settore di indagine ovvero i  rapimenti alieni, i cerchi nel grano e avvistamenti ufo, questi ultimi due  ormai  trascurati per privilegiare il fenomeno abduction, tema impegnativo per il quale il tempo dedicato sembra non bastare mai.
Per ciò che riguarda gli avvistamenti ufologici, i cerchi nel grano e la paleoastronomia, ormai esistono molte associazioni e ricercatori indipendenti, oltre ai gruppi Stargate, che studiano questi fenomeni, essi di solito sono guidati da un presidente ( nel caso di associazione registrata ) o un leader, democraticamente eletti.

Riguardo la spinosa questione abduction, fino a poco tempo fa, gli unici a fare ricerca seria eravamo noi degli Stargate accompagnati dall'ex-ricercatore Corrado Malanga. Ad un tratto c'è stato un proliferare di gruppi o ricercatori indipendenti che hanno iniziato a trattare il tema delle abduction come se l'argomento fosse diventato una sorta di moda o fossero in preda ad uno spasmodico bisogno di conquistare una fetta di terreno ancora fertile dove pochi ancora avevano messo le “zampe”.
Così' vediamo nascere e scomparire come funghi riviste e articoli allucinanti dove compaiono nuovi esseri, trasmissioni televisive con conigli spacciati per feti, teorie di genesi improbabili,  testimonianze frettolose di chi ancora non sa di essere un potenziale addotto, persone che fondono le anime,che chiamano i rettili, tecniche di ogni genere, nuovi alieni che rispecchiano la presunta evoluzione di ogni tipo di animale terrestre,suggerimenti di usare  sostanze stupefacenti nelle tecniche,insomma un gran bel minestrone che aiuta soltanto a non fare chiarezza sulle tematiche trattate.
Ognuno di loro mette in risalto le proprie  ricerche e  posizioni su questi argomenti,anche a costo di rasentare il ridicolo, l'importante è “seminare”.
Proprio come fanno i nostri politici,il fenomeno si ripete anche in questo piccolo contesto sociale dove abbiamo dei leader che fanno opposizione e dei portavoce che fanno eco e vivono di luce riflessa.



Nel settore abduction spiccano alcune figure note come ,l'(ex)addottoFederico Bellini,sedicenti ricercatori sul fenomeno del  contattismo come Maurizio Baiata (con pubblicazioni più o meno dedicate )l'ex-ricercatore degli Stargate ( ex dal  dicembre 2009 ) Corrado Malanga che al momento dice di essere un ricercatore (in)dipendente pur avendo alcuni collaboratori, il probabile erede al trono, Luciano Scognamiglio, anche lui definitosi  (in)dipendente ma inspiegabilmente presente nella lista dei collaboratori di Malanga ,ed altri meno noti che pochi conoscono. Riguardo le tecniche di approccio al fenomeno abduction svolte fino al 2008 all'interno degli Stargate, sull'ex-ricercatore,  non c'è nulla da dire, tanto che le reputiamo ancora valide ( anche se siamo riusciti a rivederle o addirittura sostituirle con altre più innovative e rapide),ciò che di lui non condividiamo sono le  ultime ricerche e le tecniche,sui risultati delle quali ci sarebbe molto da discutere ma questo argomento lo affronteremo in un contesto diverso più consono.
A volte capita,che un ricercatore sia capace dal punto di vista tecnico e pecchi dal  punto di vista umano, infatti lui pubblicamente da atto ad una recita credibile, proclamando discorsi sull' amicizia, sulla condivisione e sull'onestà intellettuale, qualità che che nella realtà dei fatti non gli appartengono.
Niente di male, ognuno ha la sua personalità ma a volte, dietro certi atteggiamenti, si potrebbe nascondere un vero e proprio progetto pianificato nei minimi particolari.
Innanzitutto racconterò brevemente la storia degli Stargate.
Come tutti sanno Corrado Malanga è stato,responsabile del comitato tecnico-scientifico, del Centro Ufologico Nazionale(CUN), il cui  presidente era Roberto Pinotti.
Alla fine del 1999,poco dopo l'uscita di Maurizio Baiata e Corrado Malanga dal CUN, nasce una rivista dal nome Stargate Magazine fondata a Monterotondo (RM) da Maurizio Baiata con la moglie d'allora Wendy D'Olive, rivista che si proponeva di essere un'alternativa a Notiziario UFO  dove ovviamente c'era la “longa mano” di Corrado Malanga.
Determinate questioni, anche di carattere economico, portano Malanga ad allontanarsi da Maurizio Baiata e dalla rivista stessa, provocando una scissione che si formalizza attorno al 2000. In quel  periodo, un gruppo di persone,ex iscritti al movimento nato con la suddetta rivista,che si riunivano per discutere di argomenti ufologici,conoscono Corrado Malanga ed alcuni suoi amici, si aggregano portando l'esperienza di lui  nel loro nuovo gruppo. Nasce il primo Gruppo Stargate sotto il nome di Gruppo Stargate Pisano-Livornese poi, all'atto costitutivo sempre nel 2000, viene invece chiamato ufficialmente  Gruppo Stargate Toscana; ( La VERA storia degli stargate  raccontata dai diretti interessati: http://www.youtube.com/watch?v=_5z7_R8nT7U
ed anche qui: http://www.youtube.com/user/SENTISTORIA#p/u/5/dvg4tPq6Pm0 )
lo stesso Corrado ne è promotore ma non fondatore contrariamente a ciò che lui ama raccontare, come dimostra l'atto di fondazione scritto nello statuto.
Nessun membro del Gruppo Stargate del Nord-Est  ha  dichiarato di essere il fondatore dello Stargate Toscana o dello Stargate Lazio  ma solo di quello Friulano,tutto il contrario di quanto afferma  in riunioni e conferenze on-line Corrado Malanga, ritengo giusto che vada riconosciuta la paternità ai suoi veri  fondatori in quanto tali, come riportato da statuto registrato e depositato con codice fiscale. Va affermato, per amor di giustizia,  che il ricercatore Corrado Malanga sia stato promotore del gruppo Toscano ma non è mai stato legalmente il fondatore come dimostra l'atto notarile  ma un socio “Ad honorem” . Molto probabilmente il signore in questione si confonde l' altro Star-Gate, si avete letto bene Star (meno) Gate, il movimento di cui ho accennato  più sopra, ma questo è un  argomento che riguarda fatti antecedenti al mio arrivo che conoscono bene quelli che c'erano prima di me.



Dal 2000 iniziò l'epopea di questo ricercatore,il quale, tramite il valido uso dell'ipnosi regressiva e  di tecniche di Programmazione Neuro Linguistica(PNL)riuscì a scavare nei ricordi di persone che raccontavano di subire interferenze aliene,portando il problema abduction all’attenzione dell’opinione pubblica ufologica, aiutato dai componenti dello Stargate Toscana che si mossero per organizzare incontri e conferenze riuscendo a dare il massimo risalto a questo tipo d’informazione.
Nella meta' del 2001 nacque Sentistoria.it dove i lavori del ricercatore e di altri iniziano ad essere resi pubblici sul web in maniera gratuita grazie all'aiuto del webmaster dell'epoca (alias:Lepre).
Il successo fu strepitoso perché la formula di informare le persone in maniera libera e comprensibile funzionò. Lo Stargate Toscana intanto continuò ad organizzare conferenze e riunioni partecipando annualmente  a manifestazioni come “Magia e Mistero” che si svolgeva al palazzo dei congressi di Pisa o di Viareggio.
L'affluenza delle persone crebbe di anno in anno in maniera vertiginosa e iniziò a delinearsi la filosofia “Malanghiana” sul tema delle abductions. Malanga diventò simbolo italiano delle ricerche abductions, la sua personalità però oscurò parecchi ricercatori  validi che militavano all'interno del gruppo toscano, portandoli all'allontanamento.
Le ricerche andarono avanti fino ad arrivare nel 2003 con 400 addotti volontari sottoposti ad ipnosi regressiva. Un dato così' consistente lo pose apparentemente al di sopra di altri ricercatori nel mondo come Jhon Mack ,Steve Hopkins e l'ormai colluso con il M.U.F.O.N, Hynek..
Nel frattempo Sentistoria.it subì un attacco informatico e perse i dati restando off-line per circa tre giorni.
Successivamente, ripristinato il sito, a una riunione dello GST,  il “vecchio” webmaster, per motivi personali, decise di lasciare il suo incarico e io mi ritrovai ,inaspettatamente, a ricoprire il suo ruolo sul sito di sentistoria.it . Senza preavviso mi ritrovai in dieci secondi da comodo ospite della riunione a dover spiegare come sarebbe stato, secondo me, sentistoria nel futuro e dato che avevo creato il forum a supporto del sito principale, non mi tirai indietro,perché credevo(come ora), di dover combattere  il sopruso alieno perpetrato nei confronti degli addotti e su tutto il genere umano.
Successivamente il ricercatore sviluppò alcune tecniche: il metodo delle ancore (ispirato da James Hillman ) e la tecnica cardine della ricerca, denominata S.I.M.B.A.D, acronimo di Self Induced Method for Blocking Abduction Definitly,che è stato dimostrato, non blocca definitivamente le abduction ma è un ottimo metodo di approccio per la risoluzione di molti problemi relativi al fenomeno.
Nel 2004 uscì ufficialmente Alien Cicatrix,seguito da 2 modifiche di impaginazione avvenute nello stesso anno , E-book di informazioni che trattava il fenomeno abduction, redatto da Corrado Malanga e corretto da Luciano Pederzoli. Il libro è un collage di tutto quello che era stato scritto dal ricercatore sotto forma di articoli singoli compresi lo S.S.T. (versione semplificata),il T.A.V.,le àncore, i testi di alcune ipnosi, il SIMBAD, il test di M.A.R.I.T. (test per i più' piccini) ecc.
Nel frattempo nasce Ufomachine, sito registrato e voluto dallo stesso Corrado Malanga che veniva da lui descritto alle riunioni degli Stargate spacciandolo  come archivio degli articoli e come sito parallelo a sentistoria.org. Alcuni si chiedevano perchè fosse necessario aprire un altro sito quando non ce n'era bisogno. La risposta del ricercatore fu che dovevamo creare un anello di siti tematici interconnessi fra loro dove Sentistoria, essendo il portale principale, reindirizzasse le informazioni, naturalmente quello per le abduction era esclusivamente suo.
Iniziò una collaborazione con il vecchio webmaster di ufomachine,(Mosca). Dato che avevamo pubblicati gli stessi articoli, allo scopo di guadagnare entrambi sui cosiddetti posizionamenti di google, di comune accordo decidemmo di utilizzare in modo alternato lo scambio link, al fine di non creare conflitti fra gli algoritmi dei motori di ricerca (spider) così da non essere etichettati come siti non affidabili ( certificati di garanzia google ).



Da questo periodo in poi cambiano e succedono cose  che cercherò di riassumere, per chi non le conoscesse,allo scopo di non risultare troppo noioso. Nel 2005 nasce il Gruppo Stargate Toscana sezione Friuli Venezia Giulia. Il 9 maggio 2006 nasce con proprio codice fiscale il (APS)Gruppo Stargate Friuli Venezia Giulia, a cavallo fra il 2007 - 2008  nasce il Gruppo Stargate Lazio ed alla fine 2008, tutti insieme, con il bene placido di quello che sarà il padre putativo, Corrado Malanga, diamo vita al C.S.I. Acronimo di Coordinamento Stargate Italiani. Il CSI , tutt'ora attivo sul territorio,è un organo che riunisce tutti i gruppi Stargate italiani ed ha lo scopo di condividere, valutare ed incrociare i risultati delle ricerche portate avanti dai vari gruppi Stargate  che restano comunque indipendenti ed autonomi l'uno dall'altro.
Il 1 dicembre 2009, dopo le dimissioni del ricercatore di punta,in seguito ad episodi che appaiono ambigui ma  che in realtà' hanno uno scopo bene preciso, avviene la scissione, la cronistoria scritta sul forum, dimostra tutto ciò.
Per ricercare l’evento scatenante, dobbiamo fare un piccolo passo indietro, andiamo a qualche mese prima,dove un certo Luciano Scognamiglio richiese di collaborare come ricercatore ai membri del C.S.I. ; prendemmo in carico la richiesta ed ovviamente la rigirammo al padre putativo del C.S.I. per una sua valutazione di merito. Il  dott. Corrado Malanga,  durante una conferenza del CSI on-line  (registrata con il consenso di tutti i partecipanti)  dichiarò di non conoscere assolutamente quella persona, ci spiegò che avrebbe partecipato ad  una conferenza a Roma e che in quell'occasione  l'avrebbe incontrato e parlato con lui. Dopo la sua proposta, fiduciosi, restammo in attesa di notizie.
L'attesa si prolungò nel tempo e prima che avvenisse la conferenza  CSI che tanto attendevamo per essere informati sulle decisioni prese da Corrado, Luciano Scognamiglio, che già scriveva su altri siti di essere un collaboratore di Malanga , ci contattò sul nostro forum e ci informò  che la collaborazione  con il ricercatore andava avanti da circa  sei mesi.
Ovviamente ci fidavamo troppo del dott. Malanga per dubitare della sua parola e quindi pensammo che si trattasse di una storiella raccontata dal ragazzo  per farsi bello; successivamente scoprimmo, durante l'ultima riunione, incontro on line successivo alla comunicazione di dimissioni del ricercatore, che la collaborazione fra loro era attiva da circa 1 anno,tutto questo nonostante antecedentemente il ricercatore avesse negato categoricamente di conoscere Luciano, affermando di avergli parlato solo sul treno al ritorno di una delle tante conferenze.
Alla luce di ciò capimmo che Luciano Scognamiglio avesse ragione e che a mentire invece era Corrado Malanga.
A prova di questo abbiamo le registrazioni delle riunioni,nonché tutte le mail di interscambio. Quindi se un giorno qualcuno volesse approfondire ulteriormente la questione, da parte nostra diamo IL CONSENSO A DIFFONDERE  L'AUDIO INTEGRALE E DI RENDERLO DI DOMINIO PUBBLICO, affinchè questo sia possibile il ricercatore in questione dovrà fare lo stesso, ovvero, dovrà dare autorizzazione scritta affinchè il file audio venga messo on line,  questo sarebbe utile per far luce sulla verità dei fatti, eviterebbe di dover rispondere continuamente ad attacchi personali ingiustificati, risparmieremmo tutti un sacco di tempo prezioso.
Se veramente vi ritenete "animici" e lottate per la verità' e soprattutto se avete coraggio,provate a chiedere direttamente a quel ricercatore se è disponibile a dare il consenso e vediamo cosa succede.




Il signore in questione riporta il link di un suo comunicato di dimissioni dagli stargate, ma ha la memoria corta, come le gambe delle bugie che racconta,infatti preso dall'ira, fa pubblicare dal C.S.I. sul sito di www.sentistoria.org il primo comunicato http://www.sentistoria.org/index.php?option=com_content&view=article&id=77%3Acome-ci-ringrazia-corrado-malanga&catid=1%3Aeventi&lang=it ,scordandosi che esiste un secondo comunicato http://www.sentistoria.org/index.php?limitstart=45&lang=it se leggerete fino in fondo,vi accorgerete delle contraddizioni  scritte del personaggio, infatti nel primo esprime un pensiero preciso, in contrapposizione con le figure degli stargate ,nel secondo, in modo mieloso, contempla un destino separato ma unito nello scopo alla “volemose bene”.
Ma come? Prima ci pesta le gengive  e poi ci fa le carezze?Ma d'altronde è quello che fanno i politici che hanno due volti e due pensieri uno privato, segreto ed uno demagogico atto a guadagnare consensi, potremmo definirlo,senza tema di smentita, il Berlusconi dell’ufologia. Fra le tante nefandezze che dice,vi è una in particolare che riguarda le informazioni di addotti passate da membri dello stargate ad altri,cosa impossibile in quanto solo io ero responsabile di quei dati, a dimostrazione della nostra onestà ,fortunatamente abbiamo l'aiuto del tempo che inesorabilmente scorre e dà i suoi frutti .
Infatti ad oggi scopriamo che queste informazioni di cui parla non divenivano da noi ma dai suoi nuovi collaboratori,come cita lui stesso mentre sta parlando:
Nel frattempo, nel gruppo dei miei collaboratori, avemmo alcune defezioni coatte in quanto scoprimmo che, alcuni di loro, non si erano mostrati all’altezza di svolgere il compito a loro assegnato. Avevano, tra l’altro, passato all’esterno del gruppo, informazioni che dovevano rimanere all’interno della nostra lista.”
Tanto per dirla alla toscana “Straccio parla male di cencio” e come si dice, si vede sempre quello che è fuori ma non quello che c'è dentro,infatti molti non sanno che anche fra i  suoi collaboratori non solo c'è l'ombra del CUN,ma esistono anche persone che hanno frequentato la scuola di Horus cioè “Dhamanur”,persone che hanno guadagnato con gli addotti,che prediligono le addotte e a detta sua ci sono pure “militari” pentiti che collaborano! Questa si che è coerenza! Senza contare che per anni il Dott. Corrado Malanga ha collaborato con un editore che in seguito ha diffamato perchè non gli serviva più, con un articolo reso pubblico indicandolo come appartenente ad una loggia massonica inglese. Ma non è lui quello che non scende mai a compromessi?
Sarebbe stata buona regola, prima di diffamare e infamare gruppi o persone esterne al suo clan, ormai ex,  avesse valutato e fatto una cernita intorno a sé, dato che, secondo me, la maggior parte dei problemi derivava dal suo ultimo gruppo di collaboratori, come lui ci dimostra oggi, dimettendosi dal ed ammettendo presunte fughe di notizie riguardanti gli addotti!
Incredibile abbiamo una persona che dopo 40 anni nel CUN si accorge che i membri dell'associazione lo stanno prendendo in giro,dopo 9 anni negli Stargate si accorge di essere diventato un  Guru e dopo 3 anni con il nuovo gruppo creato  da lui, con collaboratori  scelti personalmente...si accorge che non erano all’altezza? Qui le cose sono due: o è talmente ingenuo da non accorgersi di quello che gli sta intorno, nonostante lui decantasse la sua conoscenza della PNL e non impara dalle precedenti esperienze, oppure lo fa apposta per qualche motivo orchestrato ad arte. Già perché poi i dubbi sorgono,ed uno si chiede: come mai litiga con tutti quelli che lavorano con lui e sono  collaboratori o amici che sistematicamente diventano ex e che alla fine lui etichetta  pure come collusi con servizi,sette,associazioni? All’infuori di uno che si tira dietro dall’uscita del cun per fini utilitaristici




Ma andiamo avanti e parliamo di uno di quelli che sembra aver capito tutto, che si definisce ricercatore indipendente ma collabora con Malanga e che è stato motivo di dibattito alle riunioni e causa delle presunte dimissioni e conflitti come accennato prima:  Luciano Scognamiglio. Non ho problemi a scrivere il suo nome nero su bianco in quanto lui non ha avuto remore a scrivere il mio nome e cognome in pubblico muovendo accuse infondate e diffamando me e gli Stargate.  Tutto questo avviene il 20/05/11 nella chat integrata dal sistema di audio conferenze mentre trasmettevano l'intervento di Maurizio Baiata con Corrado Malanga puntata 25.
http://it.1000mikes.com/app/archiveEntry.xhtml?offset=100&archiveEntryId=233566&maxResults=50 (se non trovate più il link non preoccupatevi è loro abitudine seppellire le prove)
Come vedrete qui sotto il “porta-voce” prediletto dal ricercatore commenta e traduce in sintesi quello che Malanga sta dicendo nell'audio,è da premettere che sta parlando a tutti gli utenti collegati in una chat pubblica.


Come spiegato prima nessuno di noi si vanta di qualcosa e io non ho mai detto che abbiamo fondato lo Stargate Toscana o Lazio, posso solo dire che io, assieme ad altre due persone, sono uno dei fondatori nonchè il legale rappresentate dello Stargate Friuli Venezia Giulia ( vedi uff del registro città di Udine ) e che sullo statuto del primo Stargate Toscana non figura, nero su bianco, il nome del dott. Malanga. Se Scognamiglio non ci crede io rispondo che carta canta, ma se a lui rode non posso farci niente.
Un piccolo appunto: questa persona è convinta di sapere tutto di tutti  ma non sa nemmeno come mi chiamo infatti sbaglia a scrivere il mio nome.
Calunnie infondate come queste possono essere pericolose. Se deve parlare di Stargate specifichi almeno quale perché né il GST né il GSL né il GSFVG hanno avuto rapporti con questo Benni. I gruppi sono composti da tante persone ma lui  sicuramente si riferisce ad una singola persona e ad un singolo episodio. Per quanto riguarda i parassiti qualcuno lo ha informato male in quanto il signor Scognamiglio non è in grado di distinuguere un parassita alieno dagli Ixodida.In ogni caso,dal mio punto di vista,l’atto di dimissioni dagli Stargate ha fatto si che tutti possano confrontarsi e discutere sulle questioni abduction senza seguire un filone predeterminato e limitante,dando spazio anche a persone che ricercano in altri campi che prima erano schiacciate e allontanate da questa figura.

 



In questo passo si nota l'acume di questo personaggio il quale critica il nostro test e sostiene che scimmiottiamo le ricerche di Malanga. Il tempo ha dimostrato come i collaboratori di Malanga abbiano subito uno sfoltimento nel tempo perché appunto lo “ scimmiottavano”. Probabilmente il test a cui lui si riferisce è lo STPA scaricabile dal sito www.sentistoria.org. Questo individuo è la persona meno adatta per criticare se il test è valido o meno in quanto non ha le basi per capirlo e quindi, di logica, non è in grado di fare una valutazione, il suo è solo un atteggiamento da “comare del vicinato”.

A queste fandonie raccontategli da Malanga,può caderci solo lui in quanto l'unica religione che si è creata è il “Movimento Malanghiano” altrimenti conosciuto come il “Malanga Pensiero” e il tutto è ampiamente dimostrabile dal fatto di come all'uscita del ricercatore dagli Stargate, l'utenza del forum più new age o con visioni della vita proiettate esclusivamente nel cosiddetto fattore “Animico”, abbiano scelto lui come  figura da seguire e immedesimarsi. Il tutto è ampiamente documentabile su facebook, siti e forum innalzati come luoghi di culto in onore di questo ricercatore sui quali possiamo trovare frasi tipo non è importante la morte, ma come si muore...e poi diventiamo tutte animine,oppure “lasci stare prof. Tanto quelli non possono capire non sono anima come noi..”.Quindi è logico dire che non ci sostituiamo a lui anzi, ce ne guardiamo dal fare gli stessi errori prendendone le distanze il più possibile anche perché a nessuno di noi  piace fare il Guru a noi piace collaborare tutti assieme alla pari.
Lui non ha assistito a niente in prima persona,anche se era l'oggetto del dibattimento ma ha seguito la vicenda dall'esterno in quanto, all'ultima riunione  CSI,gli è stato proibito dallo stesso Malanga di partecipare. Le vicende possono essere ricostruite tramite il forum dove si sono succedute comunicazioni e risposte. Quindi l'opera dell' altrui convincimento di questo individuo è basata sul niente.

Se il ragazzo fosse una persona per bene gli avrei detto che in realtà non è stato utilizzato da noi ma dal suo “paladino” come movente per uscirsene in grande stile. Ma sicuramente avrete già notato come il sig. Luciano tenti disperatamente di crearsi un terreno fertile fra gli utenti utilizzando false informazioni con intenti denigratori, di certo non può fare altro in quanto, essendo giovane e appena approdato nel mondo abduction, avendo alle spalle solo tre anni di ricerca sulle abduction, com'è ovvio non può sapere tutto .
Credo che possa bastare così,per far rendere conto alle persone di come certi personaggi lavorino in background per minare il terreno di chi vuole, continuare a fare ricerca tranquillamente, interessandosi esclusivamente di portare un po' di sollievo alle persone che abbisognano di aiuto, nel rispetto del  volere e del valore della persona,perché, non dimentichiamolo, l'addotto è un essere umano che vive un dramma e non un oggetto misterioso. Spero che ognuno coltivi il suo “orticello” da ora in poi che impari a sincerarsi di persona se le cose che dicono gli altri sono verità o infamie,altrimenti rischia di fare la figura “del palo”.
Bene, lasciamo questa persona che assomiglia di più ad un bicchiere mezzo vuoto di conoscenza immerso in un mare di presunzione e passiamo ai “prodotti” della ricerca del Dott. Corrado Malanga.



Come sapete, nelle puntate di “Mistero” ,è apparso con coraggio un ragazzo che raccontava le sue esperienze di addotto. Per sua volontà, in queste puntate sono stati passati dei video che mostrano delle ipnosi condotte su di lui dal Dott. Corrado Malanga.
Le ricostruzioni fino ad un certo momento,sono molto coerenti con le ricerche malanghiane, ma ad un certo punto , si nota un leggero distacco da quello che sono le teorie di Malanga perché questo ragazzo ha continuato un percorso personale ,inserendo nuovi dettagli sulle razze, ricercando sul buonismo alieno, riportando testimonianze personali senza però specificarlo in quella puntata di Mistero,creando un movimento di sottofondo di persone che ad un certo punto iniziavano a vedere felinoidi, gamberoidi, topoidi ecc., dando vita, seppur in buona fede, ad una gran confusione  in quanto, all'improvviso, tutti erano addotti e vedevano di tutto.
Ultimamente sembra che la situazione si sia stabilizzata molto probabilmente perché egli premette, giustamente, che si tratta di esperienze personali. Purtroppo per lui, questo fu, dopo il caso Podda, la prima strumentalizzazione televisiva per demolire la ricerca abductions e cioè il messaggio che passava era che esistono persone che vengono rapite da quelli cattivi, che c'è un sistema per liberarsene e che una volta liberati arrivano quelli buoni.
Il secondo passo per la distruzione delle ricerche sulle abduction è recente ed è proprio in questi giorni che se ne parla, è ricominciata infatti la programmazione di “mistero”. Il 4 settembre 2011 è apparsa in TV un'ingenua  signorina che racconta di essere una rapita dagli alieni, che usa una tecnica chiamata TCT ideata dal Dott. Corrado Malanga,che crede di rappresentare tutti gli addotti italiani (o del mondo?), che narra la sua verità e che si è sottoposta a degli esami medici atti a provare la veridicità della sua condizione. La sua presenza in Tv è bastata per distruggere la già poca credibilità delle tecniche sopra citate, ponendo l'addotto comune alla stessa stregua di una persona con  problemi psicologici conosciuti dagli operatori del campo,  che si vede rapire tutte le sere e che tutte le sere è circondata da ufo che sostano sopra casa. Affermazioni impensabili per chi segue la fenomenologia abduction da un po' di tempo e soprattutto per chi subisce questo tipo di interferenza.

Conclusione
Purtroppo bisogna sottolineare come il ricercatore sopra citato, sia caduto dalla padella nella brace,perché ora è evidente come le tecniche nuove e i suoi nuovi collaboratori abbiano “prodotto” un'insolita serie di addotti,che invece di risolvere il problema delle interferenze aliene fanno tutt'altro, cioè elimina gli alieni cattivi per cercare quelli buoni.Questo è il messaggio che passa e che verrà utilizzato sicuramente dai detrattori del fenomeno.
Una sorta di New Rael/Age dove a farla da padrone sono i fattori animici e la coscienza universale che suona tanto alla Asthar Sheran con la sua “fratellanza cosmica” e federazioni più o meno galattiche.
L'unica ipotesi alternativa da prendere in considerazione è che il ricercatore non abbia più intenzione di risolvere il problema delle ingerenze aliene e che abbia concentrato le sue ricerche esclusivamente sull'origine dell'uomo e dell'universo; se fosse così non potremmo parlare più di ricerca nel fenomeno delle abductions ma di un percorso diverso.
Quindi possiamo affermare che anni di dedizione e serietà al problema delle interferenze aliene sono andate quasi totalmente in fumo a causa di una sperimentazione impropria di tecniche trascendentali responsabili le manie di protagonismo da parte di pseudo ed ex-ricercatori.
Il mio augurio finale è che ognuno pensi a stesso senza invadere lo spazio altrui perchè, in caso contrario, mi vedrò costretto a ribattere nuovamente alle accuse mosse nei miei ed altrui confronti da persone che non possono certamente vantarsi di avere la coscienza pulita.
Se veramente volete combattere l’alieno prima combattete i vostri spettri interiori e poi ognuno faccia la sua strada ma l’importante è che lo faccia!

 

Colognori Valter







 

Vetrina editoriale

  • Il Dio Alieno della Bibbia
  • Il Grande Fratello
  • Traditori al Governo?
  • Banchieri & Compari
  • The China Study
  • Non c'è Creazione nella Bibbia
  • Il Libro che Cambierà per Sempre le Nostre Idee sulla Bibbia
  • La Prossima era Glaciale
  • Il Tramonto dell'Euro
Previous Next

Contatto rapido






Login