RSS Feed Seguici su Facebook Seguici su Google+ Seguici su Twitter

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Prossimi eventi

No current events.

Welcome, Guest
Username: Password: Remember me

TOPIC: Solo sogni???

Solo sogni??? 5 years 2 months ago #101

  • adapo
  • adapo's Avatar
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Posts: 5
  • Thank you received: 1
Mi permetto di aprire una discussione che nel "vecchio" Forum andava per la maggiore.
In questa cartella vorrei portare avanti la tradizione di raccontare i nostri sogni....perchè spesso dietro ad un sogno si nascondono ricordi di esperienze, visioni di possibili futuri, immagini di un passato ancestrale, etc etc....

- mi trovo in un posto non conosciuto. c'è molta agitazione. Un cataclisma ha sconvolto l'ordinario svolgersi della vita. Su tutta la Terra vi è stato buio per giorni. Strane nuvole ricoprivano il cielo. il pianeta era attraversato da un terremoto devastante. sembrava che anche il trascorrere del tempo fosse mutato. Non vi era più la concezione di passato-presente-futuro. sembrava di essere in una stasi.
in un punto imprecisato dell' orizzonte un forte bagliore. Le nuvole articiali reagiscono con scariche violente. Poi lontano un vortice e dallo strato della coltre ne esce lo sacfo di un oggetto immenso.
Era una struttura dalla sagoma irregolare, una sorta di nero pilastro rettangolare. La scena era maestosa e affascinante ma allo stesso modo orribile. Non si vedeva la fine dell' oggetto, dalle nuvole ne fuoriusciva solo una parte.
innumerevoli sfere di luci si staccano dal Pilastro dirigendosi in ogni direzione inclusa la nostro.
Io ero con un gruppo di persone per lo più sconosciuti.
Eravmo immobili dallo stupore. Una sfera di luce atterrò poco distante da noi e si dimostrò essere un enorme UFO dal quale uscirono entità biancastre luminescenti (simili ai classici grigi).
Inizia a scappare ma poi guardandomi intorno vedevo solo distruzione e morte.
Sembrava non ci fosse altra via d'uscita che seguirli. cosi feci.
Le entità erano in gruppi di tre. un gruppo mi si avvicinò e poi caddi in una sorta di sonno denso come le tenebre che avvolgevano il nostro mondo.
Mi risvegliai in una stanza dai confini incerti.
C'era un bagliore diffuso. Ero sdraiato su una sorta di letto. Mi sentivo strano. Qualcuno mi porge quello che sembra uno specchio. L'immagine che ne riflette è crudele! Le mie fattezze sono mutate. Sono in un corpo fantoccio. La mia essenza è stata trasferita dentro una sorta di robot. La testa è particolare. non c'è bocca, gli occhi sono delle fessure tonde e la fronte è trasparente e si vede un simil-cervello.
Scopro che tutti gli altri hanno subito la medesima sorte.
Non sono arrabbiato, sapevo che la salvezza poteva avere un costo.
Ad un certo punto, nella stanza si palesano le solite entità luminescenti ma accompagnate da un altra figura dall' apparenza umano.
E' vestito con una muta ed una sorta di mantello. L'aspetto è simile ad un uomo l' altezza apparente di 2 metri abbondanti ma noto con stupore che io sono più alto di lui.
Spiega che, per il viaggio che siamo costretti ad affrontare, in condizioni normali i nostri corpi umani non avrebbero potuto resistere e che le nostre menti erano state trasferite in maniera provvisoria nei corpi dell' unità biologiche.
Il suo aspetto non ricorda nessun alieno che io conosca.
Mi avvicino dicendogli apertamente che io ero satto vittima di abduction e che bene o male conoscevo le varie specie aliene coinvolte.
Lui si volta e con un espressione triste, quasi dispiaciuta dice: "lo so, ma noi malgrado le apparenze non siamo nulla di tutto ciò!"
Il sogno finisce.
-Non è mai solo chi è accompagnato da nobili pensieri-
The administrator has disabled public write access.

Login